Personaggi ed eventi del secolo XX

Personaggi ed eventi del secolo XX

La nascita della medaglia-ritratto viene attribuita dalla maggior parte degli studiosi all’opera di Pisanello, che iniziò l’attività di medaglista approntando, nel 1438, una medaglia con l’effigie di Giovanni VIII Paleologo. Sull’argomento è stato scritto moltissimo, ma mi piace citare il grande studioso Francesco Panvini Rosati, che, nel suo studio dedicato alle Medaglie e Placchette italiane dal Rinascimento al XVIII secolo, osservava: gli umanisti trassero il gusto per la moneta antica e l’ispirazione a creare la medaglia simile alla moneta per la forma ma diversa nella sua natura e nel fine. La medaglia quindi non solo nasce da una concezione artistica

Una scuola sicura e che non inganna: il significato della produzione artistica delle copie nella Ferrara del XVII secolo

Una scuola sicura e che non inganna: il significato della produzione artistica delle copie nella Ferrara del XVII secolo

L’assetto storico-politico della Ferrara del Seicento, all’indomani della Devoluzione del Ducato allo Stato Pontificio, ha avuto importanti ripercussioni sulle botteghe artistiche presenti sul territorio. Ritrovatesi prive delle committenze ducali, esse si impegnarono a soddisfare le richieste provenienti da ambiti diversi, fossero esse di matrice religiosa o legate alla nuova classe dirigente. In questo frangente, tutt’altro che marginale è la produzione artistica di copie o repliche sovente connessa, in qualche modo, agli ultimi lembi del clima del regno di Alfonso II. La vivacità di una simile attività, che può essere annoverata a pieno titolo tra le produzioni artistiche più floride della

Ad usum puellarum orphanotrophii Ferrariae, per un percorso documentario della quadreria dell’ASP

Ad usum puellarum orphanotrophii Ferrariae, per un percorso documentario della quadreria dell’ASP

Nell’ottobre del 2006 ho ricevuto dall’allora Direzione Orfanotrofi e Conservatori (ora ASP – Azienda Servizi alla Persona) l’incarico di provvedere ad una nuova schedatura dei quadri e degli altri oggetti che dal 1974 sono stati depositati presso i Musei Civici d’Arte Antica. Fine dell’operazione, oltre ad un mero aggiornamento delle precedenti schedature, era quello di ricostruire la formazione della collezione e, per quanto possibile, la provenienza dei singoli pezzi[1]. A tal proposito, necessità contingente è stata quella di procedere all’inventariazione degli archivi dell’istituzione, ad oggi conservati presso l’Archivio di Stato di Ferrara. Sebbene la storia e l’importanza di questo archivio

Musica e liturgia nei Corali della Cattedrale: L’Innario

Ferrara, Palazzo Bonacossi, 18 maggio 2017 Terza conferenza di Anatomia di un capolavoro. Storia, stile e iconografia nelle opere del Museo della Cattedrale, III edizione: I colori dell’anima: i Libri Corali della Cattedrale e la musica sacra a Ferrara alla fine del Quattrocento. A cura della Fondazione “Enrico Zanotti”. Anatomia di un capolavoro 2017, 1/3 (conferenza di Anna Melograni): https://youtu.be/xyxkgWD-0z4.Anatomia di un capolavoro 2017, 2/3 (conferenza di Fabrizio Lollini): https://youtu.be./s6RgOJmowFo. © 2017 Fondazione “Enrico Zanotti”.

Alla fine dell’Officina ferrarese: il cantiere dei Corali del Duomo

Ferrara, Palazzo Bonacossi, 27 aprile 2017 Seconda conferenza di Anatomia di un capolavoro. Storia, stile e iconografia nelle opere del Museo della Cattedrale, III edizione: I colori dell’anima: i Libri Corali della Cattedrale e la musica sacra a Ferrara alla fine del Quattrocento. Anatomia di un capolavoro 2017, 1/3 (conferenza di Anna Melograni): https://youtu.be/xyxkgWD-0z4.Anatomia di un capolavoro 2017, 3/3 (conferenza di Mons. Pablo Colino): https://youtu.be/vsXiZzJA4Gk. © 2017, Museo della Cattedrale di Ferrara (Comune di Ferrara | Capitolo della Cattedrale), in collaborazione con la Fondazione Ferrara Arte e la Fondazione “Enrico Zanotti”.

Quanto costava la miniatura nel Quattrocento? Il caso dei Corali della Cattedrale di Ferrara

Ferrara, Palazzo Bonacossi, 20 aprile 2017 Prima conferenza di Anatomia di un capolavoro. Storia, stile e iconografia nelle opere del Museo della Cattedrale, III edizione: I colori dell’anima: i Libri Corali della Cattedrale e la musica sacra a Ferrara alla fine del Quattrocento. Anatomia di un capolavoro 2017, 2/3 (conferenza di Fabrizio Lollini): https://youtu.be/s6RgOJmowFo.Anatomia di un capolavoro 2017, 3/3 (conferenza di Mons. Pablo Colino): https://youtu.be/vsXiZzJA4Gk. © 2017, Museo della Cattedrale di Ferrara (Comune di Ferrara | Capitolo della Cattedrale), in collaborazione con la Fondazione Ferrara Arte e la Fondazione “Enrico Zanotti”. Pubblicato su “MuseoinVita” | 7-8 | giugno-dicembre 2018

Presentazione dei numeri 7/8 di “MuseoinVita”

Presentazione dei numeri 7/8 di “MuseoinVita”

Il nuovo numero 7/8 di “MuseoinVita” giunge in un momento di profonda transizione per i Musei di Arte Antica. Da gennaio 2018 il fulcro di quello che una volta era chiamato “polo dell’arte antica”, vale a dire Palazzo Schifanoia, è chiuso per un lungo ma necessario restauro che, nelle intenzioni di tutti, mira a restituire al pubblico un museo finalmente all’altezza del blasone del luogo. Immediatamente dopo il sisma del 2012, i danni subiti avevano già ridotto l’accessibilità alle sole Sale dei Mesi e Sala delle Virtù, imponendo la riduzione del percorso museale alla dimensione borsiana ed estense e negando,